IAA - Logo Icon

IAA Global

The First IAA Evening Event

The First IAA Evening Event

Il nuovo deal del capitolo italiano

Si è tenuto a Milano presso l’Illy Flagshipstore di via Monte Napoleone la serata di presentazione del nuovo corso del capitolo Italiano della International Advertising Association, sotto la presidenza di Alberto Dal Sasso.

In tale occasione, si è riunito a Milano l’Executive Board Internazionale della Associazione. Il Presidente e Chairman Global Srinivasan Swamy ed il Mananging Director Global Dagmara Sulzce hanno partecipato alla serata inaugurale.

 

Swamy ha delineato i suoi piani per i due anni seguenti: «Education, ampliamento della membership e uno sforzo concertato con i paesi per rivitalizzare i capitoli esistenti ed aprirne di nuovi attraverso il lavoro, la passione e la determinazione. Lavoreremo per perseguire la leadership di pensiero e per costruire attività utili all'industry del marketing e della comunicazione a livello globale. IAA, secondo il ridisegno della propria mission dovrebbe essere prontamente riconosciuta come il "Global Compass" della “marcom industry”».

 

Dagmara Sulzce ha ricordato gli 80 anni della associazione e il ruolo di supporto nell’industry come la self-regulation, il responsible advertising, l’education e lo sviluppo di professionisti della comunicazione, sottolineando l’indipendenza della associazione per sua natura tripartita.

 

Alberto Dal Sasso, Presidente del Capitolo Italiano, nel saluto di apertura della serata, ha dichiarato: «Abbiamo lavorato sotto traccia negli ultimi mesi riposizionando IAA come bussola globale delle comunicazioni di marketing.

Il capitolo italiano dell’International Advertising Association si propone di essere un rinnovato punto di riferimento per i professionisti del marketing e della comunicazione attraverso una visione articolata su tre distinti livelli: Inspiration, Connection ed Education. Questi tre livelli si distinguono e sviluppano su diversi fronti: nel patrocinio di eventi tematici e di networking, nella costituzione di un “pillar” del “luxury”, dove l’Italia fungerà da guida per tutta l’organizzazione internazionale IAA».

Innovazione e supporto ad attività di ricerca focalizzate su temi innovativi nell’ambito della comunicazione caratterizzeranno le attività del capitolo italiano. L’obiettivo di IAA Italy, infatti, è diventare il punto di riferimento super partes ed equidistante, rispetto a tutte le importanti realtà associative italiane già esistenti con cui sono stati avviati rapporti di vicinanza e di possibile collaborazione. «Gli associati – continua il Presidente Dal Sasso - sin dal primo giorno in associazione hanno a disposizione un reale network internazionale, a cui ho lavorato in prima persona insieme ai Vicepresidenti Andrea Cioffi e Marco De Angeli, che velocemente può permettere di arrivare in ogni paese data la presenza di IAA in 43 paesi, dall’Australia al Ghana, dagli Stati Uniti alla Russia».


L'articolo su TgCom