IAA - Logo Icon

IAA Global

Il "journey" del nuovo capitolo Italiano dell'IAA, intrapreso il 13 dicembre con la tappa milanese, continua in India (dal 20 al 22 febbraio), nel kerala a Kochi, per il 44° Congresso Globale della Associazione.


Tre giorni di studio e di ispirazione per tutti gli attori del marketing e della comunicazione: guru e leader di settore, esperti di tecnologie e persino un robot che proveranno a rispondere alla domanda "Brand Dharma, What's coming next?”.

Il Dharma è una parola sanscrita con un ampio significato che può essere descritto come rettitudine, dovere, responsabilità, virtù, bontà. Nel mondo dinamico di oggi il tag "Brand" non denota più solo un prodotto o un servizio, alcuni dei più grandi marchi, oggi sono persone. Allo stesso tempo, quindi, un pubblico più giovane e più esigente è alla ricerca di molto più di un semplice prodottoQuindi ogni marchio deve vivere secondo un Dharma. Ed è proprio questo che verrà approfondito durante il Congresso.


Quest'anno una nutrita delegazione sarà al Congresso che vedrà, tra gli altri, la partecipazione di Andree Agassi, di Martin Sorrell, di Jacques Segela, Hans Paul Burkner, CEO BCG, oltre ad esponenti di vertice internazionale di Alibaba, P&G, Unilever, per citarne solo alcuni.

A latere del convegno si terranno il Global Board meeting e l'Executive Directors meeting che vedono la partecipazione del Presidente e dell'Executive Director del Capitolo Italiano. 

«Invieremo reportage sui social nei giorni di meeting e post congresso, sicuri di portare con noi e condividere una esperienza di conoscenza, culturale e di networking che solo una Associazione unica nel suo genere nel mondo della comunicazione può offrire. – afferma il Presidente Alberto Dal Sasso - Conto il prossimo anno a San Pietroburgo di avere una delegazione ancora più numerosa, segno del consolidamento nella crescita del nostro Capitolo, che sta continuando a muoversi secondo gli obiettivi annunciati a Dicembre di quest'anno». 


Scopri il programma sul sito dedicato.